Abrid. Diario algerino

 
Abrid. Diario algerino
Autore: Alessandro Pellegatta
Collana: Entropie 97
Categoria: Letteratura di viaggio/reportage
Pagine: 120
ISBN: 978-88-6280-287-1
Data di pubblicazione: gennaio 2020
€ 15,00


Abrid nel linguaggio della valle dello Mzab significa “dammi il passaggio”. Partendo da Costantina, l’autore si è spinto nel cuore dell’Algeria fino a Ghardaia e nella Pentapoli mozabita, cercando di raccogliere tutte le suggestioni di questo superbo territorio e la sua complessità socio-culturale.
Le difficoltà di comprensione, conoscitive e linguistiche per conoscere l’Algeria sono molte, e Alessandro Pellegatta ha cercato di trovare una chiave interpretativa per affrontare il suo viaggio e penetrare la complessità della questione algerina.
Muovendosi in un territorio storico-letterario volutamente ambiguo e tortuoso, ha tentato di dare una testimonianza dell’Algeria che possa andare al di là delle contingenze, dei pregiudizi e delle considerazioni legate all’attualità, riscoprendo un Paese che riveste un ruolo chiave nella geopolitica del Mediterraneo.

 

ALESSANDRO PELLEGATTA è nato nel 1961 a Milano, dove vive e lavora. Si dedica da anni alla letteratura di viaggio. Per Besa ha già pubblicato i reportage Agim. Alla scoperta dell’Albania (2012), Oman. Profumo del tempo antico (2014), La terra di Punt. Viaggio nell’Etiopia storica (2015), Karastan. Armenia, terra delle pietre (2016), Eritrea. Fine e rinascita di un sogno africano (2017), Vietnam del Nord. Minoranze etniche e doposviluppo (2018) e Manfredo Camperio. Storia di un visionario in Africa (2019).






Il tuo carrello

VirtueMart
Il carrello è vuoto.

Chi è online?

 19 visitatori online
  
home search