Il buio

 
Il buio
Autore: David Albahari
Collana: Cosmografie 64
Categoria: letteratura straniera / letteratura balcanica
Pagine: 160
ISBN 978-88-497-0632-1
€ 14,00


Il buio è ambientato nella dilacerata Jugoslavia post-titoista travolta da crisi sociali, politiche e ideologiche. Il protagonista io-narrante avverte che probabilmente sarà ucciso, e vuole raccontare la propria storia. Vuole spiegare perché è chiuso da dodici giorni in una stanza di albergo, perché ha cercato di camuffare il proprio aspetto, perché vive in uno stato di perenne ansia. La sua vita è cambiata: prima del crollo del comunismo faceva il traduttore di scrittori americani, frequentava i salotti culturali, i party letterari e raccontava tutto quello che vedeva e sentiva all'amico Davor Milo, agente per la sicurezza dello stato a Belgrado. Ora, nascosto in un albergo canadese, deve farla franca, riuscire a ingannare onnipresenti e invisibili cani da guardia che lo vogliono morto poiché sospettano che lui complotti contro le istituzioni dello Stato.
Incentrata su una vicenda apparentemente personale e individuale, l’opera si dilata e va ben oltre le caratteristiche storicoambientali per trasformarsi in un efficace paradigma delle molteplici vicissitudini individuali nel mondo comunista, non solo jugoslavo.

David Albahari è nato a Peç (Kosovo, Serbia) nel 1948. È autore di volumi di racconti: Tempo di famiglia (1973), Storie ordinarie (1978), Descrizione della morte (1982 - Premio Ivo Andri´c), Convulsioni nel magazzino (1984), Semplicità (1988), La mantellina (1993, Premio Stanislav Vinaver); e di romanzi: Il giudice Dimitrijevi´c (1978), Lo zinco (1988), Un breve libro (1993), L’uomo di neve (1995). Ha pubblicato il saggio di estetica L'infigurable (2000).







Il tuo carrello

VirtueMart
Il carrello è vuoto.

Chi è online?

 47 visitatori online
  
home search