Le troiane (Troadi)

 
Le troiane (Troadi)
Autore: Euripide
Collana: Cosmografie 52
Categoria: letteratura straniera / letteratura greca / teatro
Pagine: 112
ISBN 88-497-0564-5
€ 12,00


Le troiane è una delle diciassette tragedie più un dramma satiresco a noi giunti della notevole produzione drammatica di Euripide (484 – 406 a. C.). La condizione dei vinti è rappresentata da un autore che appartiene al popolo dei vincitori, lezione di civiltà il cui significato è che nessuna guerra è giusta e che ogni guerra è portatrice di dolori.

Nelle figure femminili emerge la duplice valenza dell’umanità e dell’allegoria: Ecuba, la regalità degradata; Cassandra, la sacralità violata; Andromaca, la maternità umiliata; Elena, la perversione della bellezza; il coro delle ragazze, la folla delle vittime anonime di ogni tempo. Esse si scontrano con i pochi personaggi maschili: l’ambiguo Menelao in bilico fra il rifiuto filosofico della traditrice Elena e il cedimento alla sua seduzione; il guerriero Taltibio impaurito dal furore di Cassandra e pietoso davanti ad Andromaca, cui annuncia il sacrificio di Astianatte; Poseidone convinto da Atena ad assecondarla nella vendetta contro i Greci.

Euripide (Salamina, 480 a.C. Pella, 406 a.C.) è stato un drammaturgo greco antico. È considerato, insieme ad Eschilo e Sofocle, uno dei maggiori poeti tragici greci.







Il tuo carrello

VirtueMart
Il carrello è vuoto.

Chi è online?

 89 visitatori online
  
home search