2099: l’età del ferro

 
2099: l’età del ferro
Autore: Fabrizio Zappa Madonna
Collana: Nuove Lune 59
Categoria: letteratura italiana
Pagine: 442
ISBN 978-88-497-0785-4
€ 23,00


Arret, 2099. La Terra è esattamente il contrario di quel che un tempo era stata. Il pianeta è al collasso. L’aria, rarefatta e satura di veleni, è divenuta oramai irrespirabile e obbliga adulti e bambini a utilizzare bombolette d’ossigeno impiantate sul collo o maschere anti-gas perennemente sul viso. L’acqua dei fiumi, dei laghi e dei mari è stata sostituita dal fango, mentre le piogge acide causano ogni volta centinaia di decessi. Il cielo è rosso. La Luna e il Sole ricordi. La depressione e i suicidi sono all’ordine del giorno, così come le malformazioni genetiche, conseguenza di una feroce politica industriale e governativa, volta a incrementare in modo esponenziale il numero degli impianti siderurgici già esistenti. Il ferro è diventato infatti più prezioso dell’oro, utilizzato sia nella produzione di leghe salva-vita, sia come moneta di scambio. E accumularne a bizzeffe è l’irrefrenabile desiderio che muove l’Immenso, Presidente di una delle 4 Confederazioni in cui è suddivisa l’America. Ma a intralciarne i piani ci penserà John Goodman, ecologista per caso, nonché buon uomo alle prese con i problemi del quotidiano: un lavoro all’obitorio, in veste d’addetto all’espianto e al riciclo degli apparati respiratori; una moglie insoddisfatta e brontolona che lavora in un’azienda che produce t-shirt al titanio; e un figlioletto di cui è innamorato, alle prese con continue crisi respiratorie. Intorno a loro ruota il romanzo, in cui economia, politica, inquinamento e catastrofe naturale fanno da sfondo a una narrazione borderline tra genere fantasy e tratti tipici della spy-story, in cui s’incrociano decine e decine di buffissimi personaggi che danno luogo a pagine esilaranti. 2099: l’età del ferro è senza dubbio un’opera allegra e spensierata, che non preclude però la possibilità, o forse il dovere, di riflettere...

 

 

Fabrizio Zappa Madonna è nato a Lecce nel 1967 E è qui che adesso vive, dopo aver fruito dell’ospitalità di Firenze, Siena, Milano, New York e Miami. In queste città ha studiato, conseguito una laurea e lavorato, ma soprattutto arricchito il proprio bagaglio di quelle esperienze che ora traspone nei suoi romanzi. Ha esordito con Adam, pubblicato da Besa nel 2005.

leggi il primo capitolo






Il tuo carrello

VirtueMart
Il carrello è vuoto.

Chi è online?

 105 visitatori online
  
home search