Lecce sbarocca

 
Lecce sbarocca
Autore: Franco Ungaro
Collana: Nuove Lune 82
Categoria: letteratura italiana
Pagine: 104
ISBN 978-88-497-0805-9
€ 12,00


Franco Ungaro (1952) Lavora, a tempo più che pieno, ai Cantieri Teatrali Koreja diLecce.

Nel 2006 ha pubblicato Dimettersi dal Sud.


Ogni regione, ogni capoluogo, e quasi ogni paese ha in Italia e forse in tutta Europa il suo cantore, il suo storico, il suo linguista, il suo poeta dialettale, i suoi innamorati.  Ma gli innamorati non sono tutti eguali, ci sono gli innamorati entusiasti e ci sono anche gli innamorati delusi, e gli innamorati non della città ma della possibilità di conquistarla, di imporvisi.Lecce non è da meno, ieri come oggi. Le librerie di Lecce hanno necessariamente la loro vetrina e il loro scaffale dedicati all’editoria locale. Ci sono le guide turistiche, i libri di cucina e di folklore, i libri di storia, i dischi di pizzica, i romanzi di autori del luogo o sul luogo, i poeti vernacolari, le memorie paesane, le cartoline firmate e talora dei ninnoli, l’artigianato locale, le statuine di cartapesta, e magari le buste di taralli e di biscotti…Tra questi libri troverà senz’altro posto questo di Franco Ungaro, che è alla confluenza di più generi, ma che appartiene alla schiera delle dichiarazioni d’amore esigenti. E se un innamorato o innamorata non sa vedere e considerare i difetti dell’amata o dell’amato insieme ai suoi pregi, e se non amerebbe veder sparire i difetti e trionfare i pregi, che razza d’amore è mai il suo? Un amore stupido, un amore melenso, un amore ipocrita. Franco Ungaro è un innamorato esigente, e sa vedere di Lecce il buono e il cattivo, il bello e il brutto.  Sa vedere e sa giudicare.

(dalla Postfazione di Goffredo Fofi)

 







Il tuo carrello

VirtueMart
Il carrello è vuoto.

Appuntamenti Besa

Il tour di Francesca Palumbo tra Toscana e Lazio

La nostra Francesca Palumbo e il suo Le parole interrotte sono state segnalate dalla Società Lucchese dei Lettori per l'annuale Premio dei Lettori promosso dal noto gruppo di lettori toscano. Per l'occasione Francesca presenterà il suo libro non solo a Lucca, ma in diverse località della Toscana e, per la stessa Società, anche a Roma. Ecco le date: si parte sabato 7 maggio, alle 08:00, all'IPSIA G. Minuto di Marina di Massa; lunedì 9 maggio, alle 17:30, alla Feltrinelli Point di Arezzo; martedì 10, alle 11:00, all'Istituto Professionale Einaudi di Pistoia, e poi alle 18:00 all'Auditorium Banca del Monte di Lucca; mercoledì 11, infine, alle 20:00, sarà in Vicolo della Fontana a Roma.

 

 

 
Franco e Antonella Caprio al Salone del Libro

Giovedì 12 maggio, alle 20:00, Franco e Antonella Caprio presenteranno il loro nuovo romanzo, Nel silenzio parlami ancora, al Salone del Libro di Torino nello Stand della Regione Puglia: Padiglione 3 P 102 / R 101. Con loro la prof.ssa Susanna Sillano, mentre leggeranno alcuni brani del libro gli attori Eugenio Gradabosco e Patrizia Pozzi.  

 
Paolo Lopane a Bari

Venerdì 13 maggio, alle 18:00, Paolo Lopane presenterà Insediamenti cavallereschi in Puglia alla Libreria Roma di Piazza Aldo Moro a Bari.

 
Gëzim Hajdari a Vicenza

Gëzim Hajdari sarà ospite del Poetry Vicenza 2016 con due appuntamenti: il 13 maggio, a mezzanotte, sarà a Villa Trissino insieme al poeta coreano Kim Kwang-kyu. Mentre il 14 maggio, alle 18:30, sarà a Palazzo Leoni-Montanari.

 
Anna Belozorovitch al Salone del Libro di Torino

Anna Belozorovitch ospite del Concorso Lingua Madre al Salone del Libro di Torino. Sabato 14 maggio, alle 18:00, presenta 24 scatti alla Biblioteca Civica Natalia Ginzburg di Torino nell'ambito degli eventi del Salone OFF. In sua compagnia la prof.ssa Luisa Ricaldone. Domenica 15 maggio, invece, alle 13:30 sarà all'Arena Piemonte, nello Spazio Fiera, per l'incontro ESSERE DONNE, SENTIRSI DONNE: CORPI, IDENTITÀ MULTIPLE, SOGGETTIVITÀ.

 
L'Albania al Salone del Libro: la collaborazione con Besa

Al Salone del Libro di Torino 2016 quest'anno ci sarà anche una delegazione albanese a rinsaldare la cooperazione che da anni è in atto tra il nostro paese e quello "delle Aquile". Anche Besa è parte integrante di questa operazione e sarà presente in alcuni incontri proposti per il pubblico:

-sabato 14 maggio, alle 14:00, presso la Sala Babel-Spazio Internazionale: 

Oltre i confini d’acqua e di parole. Narrare i confini, narrare il proprio paese e quello di fronte in parole e immagini.

Intervengono:
Anilda Ibrahimi, scrittrice
Roland Sejko, regista
Alessandro Leogrande, scrittore
Moderatrice: Mimoza Hysa

Promosso da: Ministero della Cultura dell'Albania, Regione Puglia, Fondazione Gramsci di Puglia, Centro di cultura albanese di Torino, Besa editrice

-domenica 15 maggio, ore 10:30, presso la Sala Babel-Spazio Internazionale:

Da un paese all'altro, da una lingua all'altra: la scrittura come passaporto.
Carmine Abate, scrittore italiano
Visar Zhiti, scrittore albanese
Arben Dedja, scrittore albanese
dialogano con Mimoza Hysa ( traduttrice, Direttore Ministero della Cultura albanese).
Evento promosso da: Ministero della cultura dell'Albania, Regione Puglia, Fondazione Gramsci di Puglia, Centro di cultura albanese di Torino, Besa editrice.

-domenica 15 maggio, ore 16:30, presso la Stand della Regione Puglia (Padiglione 3 P 102 / R 101)

"La letteratura albanese migrante in lingua italiana"
Intervengono:
Natale Parisi, Fondazione Gramsci di Puglia
Daniele Comberati, Università di Montpellier
Arben Dedja, scrittore migrante

Modera la giornalista e scrittrice Luisa Ruggio.

In preparazione al Convegno sulla letteratura migrante albanese che si terrà in Puglia.

Evento promosso da: Ministero della Cultura dell'Albania, Regione Puglia, Fondazione Gramsci di Puglia, Centro di cultura albanese di Torino, Besa editrice.

Interverranno Rosella Santoro, direttrice artistica del festival "Il libro possibile" di Polignano a Mare e gli studenti del Liceo Cartesio di Triggiano (BA)

 

Chi è online?

 131 visitatori online
  
home search