Lungo il peribolo

 
Lungo il peribolo
Autore: Marisa Pelle
Collana: Orsamaggiore 34
Categoria: Letteratura italiana/poesia
Pagine: 96
ISBN: 978-88-497-0954-4
Data di pubblicazione: maggio 2021
€ 14,00


[...] Nei versi della raccolta c’è tutta l’autrice con la sua cifra espressiva, con i suoi stilemi, con l’originale svariare dei piani metaforici e analogici e, infine, con l’insorgere spiazzante delle emozioni nella loro intatta purezza. Nulla di scontato e di prevedibile nella voce autentica di Marisa Pelle. Nel suono delle parole, infatti, aleggia sempre una stupefazione incantata, che rende fresca, redimendola, ogni immagine. I testi sono ciascuno un pieno dell’anima, che dimora nelle sillabe esposte alla luce mediterranea della bella Messina, presente alla fine di ogni lirica. Tutti i testi sono un crogiolo di domande silenziose, che profuma di radici e di solitudine, sono luogo vergine, dove metamorfiche presenze ascoltano l’assolutamente umano, celato nelle magiche iridescenze della perennità del mondo.

Lungo il peribolo tratteggiato dalla poeta avvertiamo il bisogno di stemperare le aporie del pensiero, inchinandoci alla natura duplice della vita: il suo risucchio nelle risacche del dolore e dell’abbacinamento senza colori e il suo respiro arioso, che non vuole spegnere il brillìo di una provvida lanterna interiore. La vertigine dei piccoli, quasi inavvertiti passaggi si dispiega in partitura musicale, in luce di poesia, che accoglie ogni rifrazione del mondo: “arginare / l’intraducibile silenzio / e la materia inerte s’avviva / in densità fisica poesia […]”.

 

Dalla Prefazione di Merys Rizzo

 

Marisa Pelle, calabrese di origine, è nata ad Ardore (Rc). Ordinaria di Lettere classiche nelle scuole superiori, ha insegnato per un trentennio al Liceo classico “G. La Farina” di Messina. Ha pubblicato le seguenti sillogi di poesie: Fiore di cactus (1987), Scagliosi silenzi (1991), Fatamorgana (1996), Sulla cifra del tempo (2004). Per Besa sono usciti poi Sul crinale del giorno (2008), Dai gradini del Persephoneion (2010), Come fuoco nell’arca – Poesie alla madre (2012), L’ala mancante (2012), Tavolozza (2014), Schizzi di memoria (2016), L’onda lunga della parola (2018). Le sue opere hanno riscosso il consenso dei critici e riconoscimenti in occasione di varie rassegne letterarie.

 







Il tuo carrello

VirtueMart
Il carrello è vuoto.

Chi è online?

 24 visitatori online
  
home search