Antologia dei poeti maledetti

 
Antologia dei poeti maledetti
Autore: Vittorio Pagano
Collana: Passage 175
Categoria: Letteratura francese/poesia
Pagine: 312
ISBN: 978-88-6280-305-2
Data di pubblicazione: marzo 2020
€ 24,00


C’è un elemento di fondo comune a tutti i maudits, un tratto che caratterizzò la loro vita e le loro opere per come oggi le conosciamo. E un filo ancora più sottile unisce i sette poeti, fra i più rappresentativi dei maudits, che Vittorio Pagano ha scelto di raccogliere e tradurre in quest’antologia: si tratta di Gérard de Nerval, Charles Baudelaire, Paul Verlaine, Arthur Rimbaud, Tristan Corbière, Stéphane Mallarmé e Maurice Rollinat.

Ed è lo stesso Pagano a chiarire i motivi della scelta sulla cui base costruisce la sua Antologia dei poeti maledetti: una scelta “intesa a stabilire come forse questi poeti, di là dalle suggestioni e dalle affinità biografiche, psicologiche e fisiologiche, raggruppare si possano a un titolo più sostanzialmente, più stilisticamente rappresentativo: quello dell’esigenza metrica che li possedé”.
Si comprende quindi perché la traduzione dei poeti qui riproposti è metrica: il tentativo è quello di rendere soprattutto la maniera in cui le ragioni maudites si fanno valere come ragioni di poesia.

 

VITTORIO PAGANO (Lecce, 1919-1979), oltre che apprezzato poeta e animatore di riviste come «L’Albero», «Libera Voce» e «Il Critone», è stato un notevole traduttore di letteratura francese. Fra le versioni metriche apparse in volume ricordiamo, oltre l’Antologia dei poeti maledetti, Quattro poesie di Mallarmé (1947), Il poeta contumace di Tristan Corbière (1958), Francese antico (1958), Il miracolo di Teofilo di Rutebeuf (1962) e l’Assassinio nella cattedrale di Canterbury di Guernes de Pont-Sainte-Maxence (1965).

 






Il tuo carrello

VirtueMart
Il carrello è vuoto.

Chi è online?

 20 visitatori online
  
home search