Filottete

 
Filottete
Autore: Sofocle
Collana: Passage 120
Categoria: Letteratura greca/teatro
Pagine: 108
ISBN: 978-88-6280-199-7
Data di pubblicazione: febbraio 2017
€ 13,00


Filottete, rappresentata nel 409, è una delle sette tragedie giunteci fra quelle scritte da Sofocle. Particolarmente amata in epoca moderna per i temi relativi alla solitudine, all’amicizia, al dovere e alla lealtà, essa offre esplicite indicazioni sull’educazione di un giovane. Protagonista è Filottete, il guerriero greco abbandonato dieci anni prima dai compagni sull’isola di Lemno a causa del fetore ripugnante della ferita al piede procuratagli dal morso di un serpente. Sbarcati sull’isola, Ulisse induce il giovane Neottolemo a carpire con l’inganno a Filottete l’arco prodigioso – unica risorsa di vita per il naufrago – che l’oracolo ha rivelato essenziale per la presa di Troia. Dopo alterni episodi, la vicenda si conclude felicemente grazie all’intervento di Eracle – classico deus ex machina – che induce l’eroe, irremovibile nel suo rifiuto, a cedere l’arco e a partire con i Greci.

 

Sofocle (Colono, 497 – Atene, 406 a. C.) è considerato uno dei massimi poeti e drammaturghi dell’antica Grecia, insieme a Eschilo ed Euripide. Secondo la tradizione, l’autore compose centoventitré tragedie, delle quali però solo sette sono giunte fino a noi. A lui è attribuita l’introduzione di importanti innovazioni nel genere della tragedia, come la rottura del canone della trilogia, l’aumento del numero dei coreuti e l’aggiunta del terzo attore.







Il tuo carrello

VirtueMart
Il carrello è vuoto.

Chi è online?

 39 visitatori online
  
home search