Le figlie di Federico

 
Le figlie di Federico
Autore: Enzo Quarto
Collana: Lune Nuove 105
Categoria: letteratura italiana
Pagine: 104
ISBN 88-497-0242-6
€ 10,00


È l’alba del 13 dicembre 1250. Sono passate solo poche ore dalla morte di Federico II di Hohenstaufen avvenuta a Castel Fiorentino, vicino Lucera. Il resoconto, partecipe e accurato, di un immaginario cronista del XIII secolo ci riporta a quella giornata, confusa e frenetica, in cui la chiassosa solerzia dei funzionari di corte si contrappone alla muta tristezza delle due figlie di Federico: Maryam, fanciulla musulmana adottata dall’imperatore – storicamente mai esistita – e Violante, figlia illegittima cresciuta in un convento di suore.
Le figlie di Federico è un romanzo che dà un’idea della vita quotidiana, degli amori, degli usi e costumi di un’epoca. È soprattutto un viaggio nella condizione femminile del 1200, sullo sfondo della Puglia, terra d’incontro di culture e pensieri comuni a tutti i popoli del Mediterraneo.
Ma il protagonista incontrastato di questo romanzo è Federico, Federico tiranno, Federico uomo, Federico padre, con la sua etica discutibile e la sua sensualità esasperata. C’è in lui la sintesi perfetta dei suoi tempi, tempi di barbarie licenziosa e di inibizione per l’arte e la poesia.

Enzo Quarto, nato a Taranto, vive e lavora a Bari come giornalista RAI.
Ha pubblicato nel 1994 il volume Natale è.... Gesù che nasce a Bari, un libro-denuncia sulla condizione dei minori nei quartieri a rischio della città di Bari e, oltre a diverse menzioni di merito in concorsi letterari, ha vinto il Premio Nazionale di Poesia S. Eligio (Bari 1994) e il Premio Internazionale "Il Paese che non c'è" (Milano 1994) per la narrativa inedita.






Il tuo carrello

VirtueMart
Il carrello è vuoto.

Chi è online?

 183 visitatori online
  
home search