Aldo Moro, l'Italia e la diplomazia multilaterale. Momenti e pro

 
Aldo Moro, l'Italia e la diplomazia multilaterale. Momenti e pro
Autore: Federico Imperato
Collana: Entropie 31
Categoria: saggistica
Pagine: 248
ISBN 978-88-497-0852-3
€ 17,00


L’universalismo di matrice cattolica portò Moro a riconoscere nella partecipazione
italiana al sistema di alleanze politiche e militari della Nato e alla cooperazione
economica della Cee i pilastri della politica estera nazionale. La nascita di nuovi
soggetti statuali in Africa e in Asia, dopo il completamento del processo di decolonizzazione,
spinse, nel contempo, Moro ad allargare il campo d’azione italiano verso i
paesi di recente indipendenza e verso il campo comunista dominato dall’Unione
Sovietica.
La collocazione geopolitica dell’Italia, situata all’incrocio tra gli assi Nord-Sud ed Est-
Ovest, insieme allo status di media potenza senza particolari interessi imperialistici,
conseguito dopo la fine della Seconda guerra mondiale, rendeva necessario, per il
governo di Roma, l’espletamento di una politica di distensione con il blocco comunista
e di una politica di cooperazione con i paesi in via di sviluppo.
Il volume intende fornire un’analisi su alcuni momenti dell’azione diplomatica italiana
e sul ruolo avuto da Moro nell’affrontare il problema dell’affermazione della diplomazia
multilaterale e dei metodi del negoziato e della collaborazione internazionale quali
elementi qualificanti della politica estera dell’Italia repubblicana.

 

Federico Imperato è dottore di ricerca in Storia delle relazioni internazionali e delle organizzazioni internazionali e collabora all’attività scientifica e didattica della cattedra di Storia delle relazioni internazionali presso la Facoltà di Scienze Politiche dell’Università degli Studi “Aldo Moro” di Bari. È autore del volume Aldo Moro e la pace nella sicurezza. La politica estera del centro-sinistra 1963-1968 (Bari 2011).





Il tuo carrello

VirtueMart
Il carrello è vuoto.

Chi è online?

 44 visitatori online
  
home search