Folder novità 4 | luglio 2009 PDF Stampa E-mail

certe-notti

Alejandra Costamagna
Certe notti

La voce emergente della letteratura cilena

Quindici racconti, quindici storie inedite che spaziano dal romantico al noir, quindici bozzetti letterari che confermano ed esaltano, una volta di più, le qualità narrative di una delle scrittrici più capaci della nuova letteratura cilena.
Alejandra Costamagna affronta il tema del distacco, della mancanza di comunicazione, del tradimento, che minano – e, qualche volta, addirittura compromettono – le relazioni umane più importanti, quelle tra genitori e figli, tra mariti e mogli, tra fratelli, amanti e fidanzati. Una galleria di personaggi vari che riservano pulsioni imprevedibili, messe a nudo dalla sensibilità introspettiva dell’autrice.
Filo conduttore delle vicende narrate è lo sfondo, costante e discreto, di certe notti cittadine. Il buio della città nasconde e amplifica tensioni e affanni, in taluni casi si limita a sviscerarli, in altri li fa esplodere in tutta la loro crudezza, fino all’epilogo più tragico, più inaspettato.

Alejandra Costamagna è nata a Santiago del Cile nel 1976.
Ha pubblicato il suo primo romanzo, En voz baja, nel 1996, ricevendo l’elogio unanime della critica. Due anni dopo è apparso Ciudadano en retiro (trad. it. Café Royal, Besa editrice, 2001), “romanzo feroce, implacabile, senza concessioni, che coinvolge il lettore come un vortice perverso”.
Suoi racconti sono stati pubblicati in diverse antologie.
Come giornalista, ha lavorato ai quotidiani La Nación e El Mercurio e collabora con diverse riviste.


Cosmografie 61
ISBN 978-88-497-0618-5
Prezzo: euro 14,00
Pagine: 176
Categoria: letteratura latinoamericana

 

la-via-dulisse

a cura di Emanuele Bettini
La via d’Ulisse
Mediterraneo: il luogo dove la storia diventa poesia

Dall’inizio della Storia il Mediterraneo ha ricoperto un ruolo di centralità culturale, il cui scopo principale non è stato solo il grande antagonismo in tutte le sue forme etniche, ideologiche e religiose, ma è stato anche la ricerca del dialogo e del confronto.
L’antologia La via d’Ulisse è un viaggio culturale attraverso 30 realtà geografiche, e 27 lingue. I poeti antologizzati sono 92. Nel volume il fenomeno del bilinguismo è trattato ampiamente, soprattutto nell’area nordafricana, dando spazio alle voci poetiche arabo-francofone. Una sezione particolare è rivolta alla poesia dell’esilio, dedicata a quei poeti che hanno vissuto la triste esperienza dell’abbandono della loro Patria sconvolta dalla guerra e dalla dittatura.

Emanuele Bettini (1946), scrittore, poeta e giornalista, è stato tradotto in varie lingue. La sua produzione letteraria è molto intensa. Tra le sue opere: Rapporto sui fatti di Bronte del 1860 (1985); il saggio epistolare La pace armata (2000); La revolución (2006); E poi il bianco (1966); Il fuoco del silenzio (1967); Oltre la polvere (1970); Poesie (1972); Punto lontano (1975); La tenerezza della falce (1991); Approdo Mediterraneo (1995); Ritorno a Babele (2001).
Ha curato numerose antologie di letteratura straniera ed è traduttore dallo spagnolo e dal francese. Dal 1974 è membro del PEN della Svizzera Italiana e del PEN Italia.

Cosmografie 59
ISBN 978-88-497-0612-3
Prezzo: euro 17,00
Pagine: 260
Categoria: poesia

 



humus

Raul Brandão
Humus
La riscoperta del grande romanzo portoghese del ’900

Humus è il "libro dell’inquietudine" dell’autore portoghese Raul Brandão. Un romanzo scritto in forma di diario negli anni della prima guerra mondiale che lascia trasparire tutte le componenti tipiche del romanzo del ’900, dall’opera di Musil a quella di Pessoa sino a Pirandello.
Humus è un’introspezione dell’Io, dell’essere individuale rapportato con la morte e con la vita, un’opera che mostra tutte le diverse sfaccettature dell’esistenza spesso contraddittoria. Un paesaggio rurale, di un piccolo centro periferico, ma al tempo stesso pulsante di vita con una natura rigogliosa e a volte crudele, dove si muovono personaggi comici ma anche tristi, angosciati e grotteschi, il tutto definendo la complessa geografia dell’animo umano.
Humus, pubblicato per la prima volta nel 1917, rappresenta uno dei libri più letti e amati da intere generazioni di portoghesi, ma ancora poco noto oltre i confini, che andrebbe riscoperto come uno dei tesori sepolti della letteratura europea del secolo scorso.

Nato nel 1867 nei pressi di Oporto, Raul Brandão visse gran parte della sua vita tra la campagna nel nord del Portogallo e Lisbona, dove morì nel 1930. La sua opera, complessa e articolata (romanzi, opere teatrali, articoli, memorie, saggi storico-politici…) mira al superamento della tradizione naturalistica e a un profondo rinnovamento dei generi letterari.

Cosmografie 60
ISBN 978-88-497-0613-0
Prezzo: 16,00
Pagine: 232
Categoria: letteratura lusitana




sottrarsi

Amedeo Renzulli
Sottrarsi al cielo
Navy Seals, servizi segreti russi e una misteriosa valigetta... un’opera ad alto potenziale esplosivo

Anno 1991: a Honolulu una bambina russa di nome Zoe si salva in modo rocambolesco da una strage nella quale rimane coinvolta tutta la sua famiglia.
Qualche mese dopo a Zurigo viene ucciso un banchiere, e nella trama sono coinvolti sia i Servizi americani sia il kgb in piena crisi per il golpe di Mosca che porterà al potere Eltsin.
Tutti cercano di mettere le mani sui codici per trasferire i fondi dei traffici delle commodities russe gestite dalla squadra speciale del kgb alle Hawaii.
Quindici anni dopo, Stefano, uomo ricchissimo, dedito allo sperpero del denaro, riceve da Roma una telefonata inaspettata. A Zurigo gli viene consegnata una valigetta che come un vaso di Pandora sconvolgerà la sua solitaria esistenza scatenando intorno a lui una caccia all’uomo per terra e per mare con unica complice Zoe, la bambina scampata anni prima al massacro.
In Sardegna, tra Navy Seals, Flotta Russa, barche a vela e torri nuragiche, si svolgerà l’epilogo della storia che vedrà pian piano i protagonisti riappropriarsi del loro passato dimenticato.

Amedeo Renzulli è nato a Napoli nel 1961. Ha lavorato nel campo delle tecnologie avanzate che hanno molte affinità con quelle militari. Ha gestito un piccolo tour operator con cui ha potuto visitare mezzo pianeta. Ora vive a Roma dove si dedica all’attività di scrittore a tempo pieno. Nel 2005 ha pubblicato il romanzo Nel sole di mezzanotte.

Nuove Lune 13
ISBN 978-88-497-0587-4
Prezzo: 17,00
Pagine: 260
Categoria: letteratura italiana




silenzio

Sole
Silenzio
Quando la trasgressione diventa l’ultima carta da giocare per la sopravvivenza

La protagonista di questo romanzo non è un tipo facile. È attratta dall’idea della morte. Dei primi flirt con i ragazzi non ne ricorda nessuno benevolmente. A renderle la vita più complicata è l’incontro all’università con Amanda, coetanea sordomuta dai modi affascinanti e dai grandi occhi neri, che utilizza l’handicap perversamente. In Amanda, infatti, la ragazza triste scorge dapprima la possibilità di un’amicizia pura che la tenga al riparo dal minaccioso rumore della vita, da una famiglia rissosa nella quale il padre è la personificazione dell’assenza, la madre un rifugio intermittente e i due fratelli un’orchestra di suoni fastidiosi.
In realtà, l’amicizia di Amanda nasconde un sofisticato progetto di seduzione, mirante ad attestare una supposta superiorità “di classe”, che le si ritorce contro: nella dialettica servo-padrone avrà la peggio, a lei resterà il silenzio, mentre la protagonista sceglierà un possibile nuovo amore, in una prospettiva socialmente accettabile.

Sole è nata nel 1986 a Catania. Silenzio è il suo primo romanzo.

Nuove Lune 10
ISBN 978-88-497-0461-7
Prezzo: 17,00
Pagine: 260
Categoria: letteratura italiana





la-corte

Daniele Ninfole
La corte del Bagolaro
Il racconto lirico e disperato della rinuncia e dell’abnegazione


Un romanzo forte di descrizioni avvolgenti, pensieri ed emozioni che ruotano sull’empatia fra un giovane artista, esule per scelta, e l’obbligata e schiva erede di un antico latifondo. Mikaj, Valeria, Arnaldo, sono i misconosciuti eroi di una gioventù controcorrente, continuamente ricacciati indietro, nella precoce ricerca di un’identità che li affranchi da un passato scomodo e doloroso. Una vicenda realistica ed imprevedibile, sullo sfondo di stagioni e paesaggi in continua mutazione, un omaggio alla bellezza spesso tradita del meridione. In un Salento passionale e ammaliante, sospeso fra richiami ancestrali e pulsioni moderne, La corte del Bagolaro è il racconto lirico e disperato della rinuncia e dell’abnegazione, abbracciati per scacciare i germi di un’incolpevole degenerazione.


Daniele Ninfole, architetto, è alla sua prima esperienza narrativa.

Nuove Lune 20
ISBN 978-88-497-0614-7
Prezzo: 16,00
Pagine: 220
Categoria: letteratura italiana



cop

Massimiliano Mazzeo
Coma paparallelo
Due “sbirri” in azione contro le forze del Magno

Il commissario Stefano Libutti è un cinico detective dai modi rudi e spiccioli; con il suo vice Ravaioli forma la classica coppia di “sbirri” poco incline ai compromessi e alle mezze misure. I due poliziotti si troveranno a investigare su una serie di sanguinosi omicidi e misteriosi rapimenti; le indagini condurranno i due agenti sulle tracce di una setta neonazista dedita a inquietanti rituali esoterici che prevedono il sacrificio di giovani donne e bambini. Intrighi ed enigmi si dipanano gradualmente in un elaborato e appassionante intreccio che lascia il lettore con il fiato sospeso dall’inizio alla fine.
Coma parallelo è un avvincente thriller che coniuga piacevolmente le classiche atmosfere del repertorio noir con elementi esoterici. L’occultismo, la negromanzia, i culti diabolici, sono le forze oscure che abitano tra noi, spesso insondabile causa e origine del male.

Massimiliano Mazzeo è nato a Cava dei Tirreni, in provincia di Salerno, nel 1975. Coma parallelo è il suo romanzo d’esordio.

Nuove Lune 7
ISBN 978-88-497-0539-3
Prezzo: 17,00
Pagine: 264
Categoria: letteratura italiana




var25

Carlos Solito
Salento

Il sole, la terra, l’arte


A sud la Puglia ha un termine incerto. Già da Ostuni, accenti del parlare e lineamenti del paesaggio annunciano un trasfigurarsi di civiltà. Poi, oltre Brindisi, comincia il Salento: un mondo a parte con radici ben salde nei ritmi ancestrali della propria storia. Il tacco dello Stivale dove la terra finisce e iniziano l’abbraccio e il corteggiamento tra Adriatico e Ionio; la regione più orientale d’Italia; frontiera acquea immemorabile; teatro d’incontro tra Oriente e Occidente calamitati dal comune denominatore, il Mediterraneo.

Carlos Solito è nato a Grottaglie (Ta) nel 1976. Inizia a scrivere all’età di 17 anni su giornali locali e di nicchia prima di ammalarsi, senza alcuna prospettiva di guarigione, di viaggi e fotografia. Dall’Islanda al Mediterraneo, dall’Oceano Atlantico al Centro America numerosi sono i reportage di mare, natura, avventura, viaggi, turismo e aspetti antropici. Oggi lavora per numerose e importanti riviste italiane e straniere. I suoi lavori sono stati pubblicati da “PleinAir”, “Fare Vela”, “Mediterraneo”, “Dove”, “Tutto Turismo”, “In Viaggio”, “Vie del Gusto”, “A Tavola”, “Spazio Viaggi”, “Partiamo”, “Voyage”, “Rivista della Montagna”, “Monte Bianco”, “Natural Style”, “For Man Magazine”, “Ville e Casali”, “Adesso” e altre. Collabora inoltre alla realizzazione di guide turistiche con diversi e autorevoli editori come Touring Club Italiano,  De Agostini e Giunti Editore. Una quindicina sono i libri scritti e fotografati tra i quali spiccano gli ultimi lavori Olio e Mediterraneo (Atlante); Gargano (insieme a Lino Patruno – Mario Adda Editore); e Cielo per le prestigiose e internazionali edizioni White Star.

Varia 25
ISBN 978-88-497-0349-8
Prezzo: 25,00
Pagine: 264
Categoria: fotografia


Scarica qui il folder il formato Adobe pdf.

 

Il tuo carrello

VirtueMart
Il carrello è vuoto.

Chi è online?

 23 visitatori online
  
home search