folder novità 6 - novembre 2009 PDF Stampa E-mail

cuore-della-terra

Svetislav Basara
Cuore della terra
La satira di uno dei più grandi scrittori serbi

Cuore della terra è un romanzo basato dall’inizio alla fine su falsi storici e falsi letterari.
Il falso storico è quello del ritrovamento a Cipro di un manoscritto nel quale un anonimo
scrittore racconta i giorni di soggiorno di Friedrich Nietzsche nell’autunno del 1892
nell’isola, dove il filosofo si è rifugiato nel tentativo di liberarsi dall’influenza malvagia di
Richard Wagner.
In questa saga della finzione Nietzsche appare come un uomo mite, ossessionato da un
demoniaco Wagner. Da questa invenzione letteraria prende le mosse Svetislav Basara per
scrivere un romanzo folle e affascinante, dove il vero e il falso si mescolano, i documenti reali
sono contraddetti da documenti apocrifi, inserti filosofici tratti dalle opere di Nietzsche
sono piegati a supporto di tesi insostenibili.
L’ironia devastante di questo grande romanzo satirico non si placa mai, Basara procede
a colpi d’ascia, chiudendo l’opera con una serie di testimonianze (finte, naturalmente) di
uomini eminenti su Nietzsche: Gillo Dorfles, Günter Grass, Salvador Dalí, Sigmund Freud,
Andy Warhol, Emil Cioran, fino a un fulminante John Wayne.

Svetislav Basara
, nato nel 1953 a Bajina Bašta in Serbia occidentale, alla frontiera bosniaca, è uno dei
più grandi scrittori della letteratura serba. Autore di più di venti opere letterarie, romanzi, saggi, ha ricevuto
numerosi premi tra i quali il premio NIN per il migliore romanzo breve pubblicato in Serbia nel 2006, Uspon
i pad Parkinsonove bolesti
(Ascesa e caduta del morbo di Parkinson). Il suo romanzo Fama o biciklistima (Quel
che si dice dei Ciclisti Rosacroce
) è stato proclamato nel 1988 dai critici serbi uno dei dieci romanzi migliori
degli anni Ottanta.


Cosmografie 65
ISBN 978-88-497-0650-5
Prezzo: euro 17,00
Pagine: 300
Categoria: letteratura balcanica

 

cop2

Johann S. Lee
Chris
Un romanzo esplosivo e coinvolgente sulla
scoperta della propria omosessualità

Chris è un sommesso romanzo sulla scoperta della propria omosessualità nella Singapore
paternalistica e autoritaria dei nostri giorni. Racconta, senza enfasi alcuna, una storia
semplice e complicata allo stesso tempo: le vicende sentimentali di un giovane che scopre di
essere omosessuale. Chris, un padre assente e alcolista, una madre autoritaria segnata dalla
vita, ripercorre gli eventi dell’adolescenza, i giochi con la sorella tammie, interrompendo il t
racconto con stralci dolorosi sulla morte del padre per leucemia. In un diario Chris annota
la sua “educazione sentimentale”, gli amici, la vita militare, i viaggi a Sidney, l’amore delicato
per Samuel e la morte di quest’ultimo per AIDS trasmessogli da una fatale trasfusione in
seguito a un incidente d’auto.
Scritto con deliberato stile familiare, quasi confidenziale, dando libero sfogo a sentimenti
delicati.
Chris ha la capacità rara di una sincerità sublime.

Jhoann S. Lee è nato nel 1971 a Singapore. Giovane autore emergente, ha già pubblicato diversi
racconti. Chris è il suo primo romanzo.

Nuove Lune 24
ISBN 978-88-497-0654-3
Prezzo: euro 16,00
Pagine: 240
Categoria: letteratura straniera/
Estremo Oriente

 

antologia


Antologia del Montenegro
Una finestra su una letteratura
quasi sconosciuta

Questa antologia della letteratura del Montenegro ha l’obiettivo di illustrare la particolarità
dell’esperienza letteraria montenegrina, presentare i momenti di spicco della sua produzione
letteraria.
Gli autori presenti nella raccolta si sono affermati in tre diversi stati, in ambienti non definiti
e uniti culturalmente con metodi violenti. hanno plasmato le proprie voci in circostanze
inusuali. Forse è per questo che i prodotti letterari montenegrini possiedono una certa nota
“esotica”: davanti al lettore si trovano testi finora non tradotti scritti da eremiti letterari sia
balcanici che mediterranei. Per questo, forse, ma anche per via dell’evidente discontinuità,
qui non si hanno molti punti omogenei. Infatti, la mappa letteraria montenegrina è alquanto
frastagliata, e ciò rende difficile parlare di costanti.
Le opere di questa raccolta, nella maggior parte almeno, contribuiscono a plasmare un
nuovo rapporto nei confronti dell’eredità universale, rapporto che a volte diventa il motore
di nuove energie creative.


Cosmografie 66
ISBN 978-88-497-0652-9
Prezzo: euro 13,00
Pagine: 130
Categoria: letteratura straniera/letteratura
balcanica




scriba

Raffaele Gorgoni
Lo scriba di Càsole

L’appassionante romanzo di un grande
scrittore salentino

Ottocento otrantini passati a fil di spada. una strage diventata leggenda e, tuttora, avvolta u
dalla edificante aura del martirio di chi preferì la morte all’abiura della propria fede. Ma fu
proprio così?
un uomo fortunosamente scampato al massacro si aggira per l’Europa per trovare le ragioni ud
i tanta ferocia, per svelare il mistero di quello che, da subito, gli appare come un vero e
proprio atto di terrorismo.
tra immense biblioteche, povere locande e palazzi apostolici; tra principi, zingari, alti prelati t
e spie; tra Roma, Firenze, Venezia, Belgrado e Cracovia; nell’Europa violenta e crudele, tra
la fine del Quattrocento e l’inizio del Cinquecento, l’uomo, sopravvissuto alla strage di
Otranto, valuta indizi, accumula tracce, decifra segni. tutto è ambiguo e contraddittorio. t
Le tessere che raccoglie non combaciano come nel sontuoso mosaico della cattedrale di
Otranto.
La verità è piuttosto una chimera cangiante e sfuggente. Ora un’intuizione l’avvicina, ora
un’altra la sfuma. Quella che resta è un’amara considerazione che attraversa i secoli e giunge
fino a noi con sorprende attualità.a.

Raffaele Gorgoni, giornalista, è inviato speciale della tgr Rai. t
ha pubblicato Periferia Infinita - Storie d’altra Mafia, Lo Scriba di Càsole, L’Oratorio della Peste,
Communism, bed & breakfast.

Cosmografie 67
ISBN 978-88-497-0653-6
Prezzo: 15,00
Pagine: 208
Categoria: letteratura italiana

 


copfiabe

Daniele Giancane (a cura di)
Fiabe pugliesi

Dalla voce degli ultimi rappresentanti
di un mondo che non c’è più

Questa raccolta di fiabe pugliesi tratta di fiabe che non hanno nulla a che spartire con le
raccolte precedenti (da Calvino a Bronzini); ci si potranno rilevare somiglianze e – a volte
– quasi identità, ma si è cercato di non ripetere il già fatto (riportare fiabe già raccolte dagli
studiosi precedenti), bensì di aggiungere un corpus di nuove fiabe.
La ricerca è stata effettuata sul campo, ovvero intervistando gli anziani, che si sono mostrati
disponibili al racconto e sono i veri protagonisti di questo lavoro: quasi tutti ultraottantenni,
sono gli ultimi rappresentanti di un mondo che non c’è più, ultime memorie storiche
che ci trasmettono lacerti di un passato ormai remoto (o che rivive – oggidì – in altra forma)
e che merita, in ogni caso, di essere conosciuto perché si può elaborare il futuro se si conosce
il proprio passato.
Leggendo le quasi cento fiabe di questa raccolta, ci ritroveremo molti luoghi e personaggi
e temi della fiaba tradizionale (quella dei Grimm, soprattutto) e della fiaba pugliese tout
court: figure di santi molto umanizzati (tendenti persino all’errore o al vizio), diavoli furbi
ma spesso gabbati, il personaggio-morte sempre in dialogo dialettico con gli uomini, monaci
a caccia di belle ragazze, personaggi minuscoli come Ghiemmeriedde, Gomitolino,
Vongoletta (sulla scia di Pollicino).

Nuove Lune 23
ISBN 978-88-497-0651-2
Prezzo: 17,00
Pagine: 280

 


copquattro

Anna Belozorovitch
Quattro

Il romanzo d’esordio di una poetessa
ormai affermata

(Vincitore del Concorso nazionale
“Il Romanzo” del Centro Studi
tindari-Patti)

Quattro personaggi. Sono profondamente diversi, e diversi sono i loro impegni, problemi,
aspirazioni. Vivono la modernità, ma sono inseriti in un mondo astratto, senza nomi di
luoghi, senza indirizzi o titoli.
Quattro giorni. Senza spiegazione razionale, il denaro scompare in ogni sua forma, da ogni
luogo in cui si possa trovare. Può essere una psicosi collettiva o un evento magico: ciò non
fa alcuna differenza, nel mondo astratto.
Ma questo evento trasforma, in brevissimo tempo, la vita di ognuno. Lo porta altrove, a
esplorare il proprio limite, a perdersi, a incontrare qualcuno o a uccidere. L’assenza di denaro
e l’assenza di risposte concede una libertà inquietante a chi aveva sempre vissuto nella
paura, e toglie dalla prigionia chi vi si trovava da anni, per motivi non meno surreali.
I quattro personaggi si incontreranno e, in un modo o nell’altro, trasformeranno a vicenda
le vite di ognuno. Ma la libertà, la paura, il conformismo, il caos, non avranno mai lo stesso
effetto.

Anna Belozorovitch è nata a Mosca, ma ha vissuto in Portogallo e in Italia, dove si è stabilita
nel 2004. Sin da bambina ha scritto poesie, racconti, romanzi, prima in russo, poi in portoghese,
infine in italiano, diventata la sua lingua principale.
ha pubblicato Anima Bambina (2005), L’Uomo alla Finestra (2007), 5 Passi (2008).

Nuove Lune 10
ISBN 978-88-497-0617-8
Prezzo: 17,00
Pagine: 260
Categoria: letteratura migrante

 

 


cofanetto-mediterraneo


Storia del Mediterraneo

La storia della nostra civiltà, le nostre
radici in un’unica opera imperdibile

In un unico e prezioso cofanetto la Storia del Mediterraneo attraverso le diverse epoche
che hanno costruito la nostra civiltà. L’obiettivo di quest’opera è quello di illustrare da un
punto di vista storiografico e antropologico rigoroso, ma accessibile a tutti, l’evoluzione dei
paesi e dei popoli che dalla Grecia alla penisola iberica e dall’impero cartaginese alla Gallia
si affacciavano sulle rive del Mediterraneo dal III secolo a.C. al III secolo d.C. All’analisi di
quest’arco temporale si aggiunge quella riguardante il Medio Evo (dal 350 al 1450), periodo
in cui il Mare Nostrum ha prima subito molte invasioni provenienti dal Nord e dall’Oriente
e in seguito, a partire dall’XI secolo, è stato teatro di riorganizzazione di tre poli che se lo
divisero in diverse aree di influenza fino all’estrema periferia: la cristianità d’Occidente,
l’impero bizantino, gli stati musulmani. Chiude questo corposo progetto editoriale
l’analisi del periodo contemporaneo in uno scenario in cui la seconda guerra mondiale ha
smantellato gli antichi stati coloniali aprendo all’indipendenza dei nuovi popoli sino alle
situazioni conflittuali nei Balcani e al problema della democrazia in Medio Oriente.

Verba Mundi 74
ISBN 978-88-497-0583-6
Prezzo: euro 53,00
Pagine: 1066
Categoria: saggistica / storia
(3 volumi in cofanetto)

 


cop-tarantolismo

Francesco De Raho
Il tarantolismo
nella supertizione e nella scienza
Un testo per comprendere
il fenomeno del tarantismo


Opera importante quanto poco conosciuta, Il tarantolismo nella superstizione e nella scienza
è il risultato di una ricerca che anticipava di oltre cinquant’anni l’approccio di Ernesto
de Martino al problema del tarantismo, di cui non si viene a capo se non si pone la necessaria
attenzione alle credenze, ai saperi, alle pratiche della cultura popolare. un giovane u
aspirante medico, Francesco De Raho, nei primi anni del Novecento, si misura con l’etnografia,
raccoglie storie di tarantati, fornisce testimonianze, analizza dati, pubblica delle
fotografie: giovani donne tarantate corrono e danzano intorno alla stanza aggrappate a una
fune che pende dal soffitto…
Anna Belozorovitch è nata a Mosca, ma ha vissuto in Portogallo e in Italia, dove si è stabilita
nel 2004. Sin da bambina ha scritto poesie, racconti, romanzi, prima in russo, poi in portoghese,
infine in italiano, diventata la sua lingua principale.
ha pubblicato Anima Bambina (2005), L’Uomo alla Finestra (2007), 5 Passi (2008).

Francesco De Raho nacque a Lecce nel 1888 e si laureò in medicina a Roma nel 1906 con una
tesi intitolata Il tarantolismo nella superstizione e nella scienza, che pubblicò due anni dopo. Esercitò
la professione medica per poco tempo, perché fu costretto ad occuparsi dell’azienda agricola
di famiglia, abbandonando molto a malincuore gli studi, per i quali avvertiva una forte vocazione.
Quella sua opera incontrò, a distanza di tempo, l’interesse di Ernesto de Martino all’epoca della
ricerca sul tarantismo, nel 1959. De Raho morì nel 1961, dopo una malattia che gli diede il tempo
di distruggere i propri manoscritti.

Astrolabio 27
ISBN 978-88-497-0647-5
Prezzo: 10,00
Pagine: 104
Categoria: saggistica / antropologia / tarantismo

 

Scarica qui il folder il formato Adobe pdf.


 

Il tuo carrello

VirtueMart
Il carrello è vuoto.

Chi è online?

 62 visitatori online
  
home search